La Milf da sola nella vasca idromassaggio del resort

Vasca idromassaggio hot

La notte da sola nella vasca idromassaggio finché non arriva uno sconosciuto a farmi compagnia.

Ero in vacanza in un resort all-inclusive per soli adulti a Fuerteventura. All’epoca avevo quarantotto anni. Sono una bella donna, alta 1 metro e 70 e in forma con un bel seno prosperoso. Mi alleno tre giorni a settimana per stare in forma e per mio marito.

Mio marito dovette rientrare prima per un’emergenza di lavoro. Mi disse di restare e di divertirmi. Quindi mi dedicai alla mia abbronzatura. In spiaggia si poteva stare in topless, quindi non avrei avuto segni del costume sopra la vita.

Una sera, o in realtà quasi mattina, erano le due di notte, non riuscivo a dormire, così andai alla vasca idromassaggio del resort. I bar erano chiusi, così presi una bottiglia di tequila dalla mia stanza con una saliera e del lime.

Dopo un paio di bicchierini persi la cognizione del tempo e fui riportata alla realtà da una voce maschile profonda. “Quando dicono tutto compreso lo intendono così?” disse la voce che veniva da dietro di me.

I miei occhi si spalancarono e di fronte a me c’era un uomo più grande, circa 1 metro e 80. Aveva circa trent’anni un bel fisico, un po’ di pancetta classica da birra e circa tre giorni di crescita di barba sul viso. Sicuramente non era un Adone.
Sbottai, riprendendomi dal mio rilassamento.

Che cazzo…?” (Ok, quindi non fui così educata, ma erano le 2 del mattino e avevo due bicchieri di tequila).

Rise. “Forniscono le vasche idromassaggio con milf calde?” disse sorridendo in modo molto disarmante. “Scusa non volevo essere scortese, ma non ho potuto farne a meno. Dov’è tuo marito?

Ero ancora in guardia, così gli dissi che mio marito aveva dovuto tornare a casa.

Quando gli chiesi di lui, mi disse che lui e sua moglie avevano litigato e lei l’aveva buttato fuori dalla loro stanza. Gli offrii uno shot mentre scivolava nella vasca di fronte a me. Mentre si bevve il bicchierino, si avvicinò ancor di più.

Gli chiesi per cosa avevano litigato. Lei lo aveva assillato perché continuava a ingrassare. Come ho detto prima, aveva un po’ di pancetta da birra, ma non era così male. Mi disse che lui aveva risposto che era molto più in forma rispetto a lei.

Quindi mi ricordai di averli visti in giro per la spiaggia e la piscina; lei in effetti era grassa! Ci bevemmo un altro shot insieme. Mi chiese di mio marito. Il solito, prevedibile, “Non ti lascerei MAI da sola.”

Risi e gli dissi che mi amava e non ero per niente a corto di niente. Cominciò a prendermi in giro per il fatto di avere il top nella vasca, quando invece andavo in topless sulla spiaggia.

Come lo sai?” chiesi. “Perché ti ho visto e ti ho indicato a mia moglie come una persona più vecchia di lei e molto più sexy di lei” rispose facendomi la battuta.
Non c’è da stupirsi che ti abbia buttato fuori!” risposi ridendo.

A quel punto sfoderò un sorriso malizioso e disse: “Visto che sono nei guai per colpa tua, forse dovresti metterti in topless adesso?

Rimasi sbalordita… Beh, tutto di me rimase, tranne i miei capezzoli, che diventarono duri! Dovetti ammettere che l’idea di stare in topless con uno sconosciuto a notte fonda cominciava a eccitarmi.

Prima che potessi riprendermi e dirgli che non avrei dovuto, mi fece notare che nessuno lo avrebbe saputo, dato che tutti nel resort stavano dormendo. Stavo ancora esitando quando mi mise la mano sulla spalla, mi avvicinò a lui e mi slacciò il reggiseno del bikini!

Allungai la mano sulla spalla per fermarlo e lui si mise a ridere in modo molto amabile, disarmando la mia rabbia, ma stavo ancora cercando di fermarlo.

Tesoro, non è che non le abbia già viste. So che voi mogli trofeo amate sfoggiare il vostro amore per noi gente comune“.

Se vai in topless sulla spiaggia, perché non nella vasca idromassaggio? Inoltre io sono in topless.” Iniziai a pensare che avremmo dovuto discuterne, almeno per quanto riguarda il piacere di mettersi in mostra.

Tuttavia il suo argomento spiaggia sgonfiò qualsiasi mia rimonta, e poi senza mio marito qui, mi sentivo ancora un po’ timida. Non ero sdraiata sulla spiaggia, questo era uno contro uno con un altro uomo.

L’unica cosa che mi venne in mente fu: “Sei un uomo, ci si aspetta che tu non abbia il top.” Mentre io riflettevo su questo lui continuava a slacciarmi il reggiseno.
Stavo ancora cercando di pensare a una discussione quando capii che ero in topless. I miei seni pesanti e sodi erano liberi. “Alzati, vediamole da vicino.

Mi prese per alzarmi e mi tirò fuori dall’acqua con le mani. In quel momento non avevo idea di quanto controllo della situazione avessi perso. Mentre eravamo lì in piedi versò rapidamente un bicchiere ciascuno e disse: “Salute!

Quando ci risedemmo mi teneva ancora le mani e mi manovrava, così finii sulle sue ginocchia. La tequila mi faceva effetto. Normalmente, sarei già svenuta, ma la situazione mi fece innescare il motore. Mi resi conto che ero arrapata.

Non avevo mai tradito mio marito ma questo sconosciuto un po’ cicciottello mi stava eccitando da morire.

Non faceva lo stronzo, ma non accettava un no come risposta. Aspetta, avevo almeno detto di no? Stava sicuramente perseguendo il suo obiettivo, però.

All’improvviso mi accorsi che aveva un seno a coppa nella sua mano ruvida e lo stringeva. Accidenti, che bella sensazione! Dio, era il suo cazzo che sentivo che mi premeva il culo? Poi mi fece rotolare il capezzolo tra il dito e il pollice facendomi male. Invece di un urlo, mi uscì un gemito.

Allora un po’ di panico si scatenò: “Dovremmo smetterla! Siamo entrambi sposati!” gli dissi, appena mi alzai dal suo grembo, ma rimasi in piedi solo con il mio perizoma.

Siamo entrambi sposati, ma mia moglie è una grassa stronza e tuo marito se n’è dovuto andare, eppure tu sei rimasta, penso che ci sia una signora cattiva che vuole liberarsi di quella conchiglia di ‘moglie trofeo’.

Poi si tolse il costume da bagno e tirò fuori il suo cazzo duro. “Quel che è giusto è giusto. Ti lamentavi che i top non contavano, beh, ora sono nudo e tu non sei…
Stavo fissando il suo cazzo. Poi con voce più severa mi abbaia: “Toglitelo!

Mi ritrovai a farlo davvero! Lì in mezzo alla vasca idromassaggio, due sconosciuti, nudi. In un batter d’occhio, mi spostò a lato della vasca e sulla schiena, con lui tra le gambe e il suo cazzo che scivolava dentro di me! Il suo cazzo duro e grasso che si immergeva dentro e fuori.

Nessuna finezza, solo una grezza scopata! Dio che goduria è stata! Le mie gambe avvolte intorno alla sua vita. “Ho sempre saputo che le mogli trofeo sono troie!” sbuffò.

Avrei voluto discutere ma… Beh, non ero esattamente in una posizione per discutere! Mi bloccò le mani e me le mise una sulla mazza e con l’altra mi fece palpare le tette. Non resistetti a lungo e venni soffocando un urlo che avrebbe svegliato tutto il resort!

Mi girò velocemente, così il mio culo era in aria, le gambe nell’acqua! Volevo che il suo cazzo tornasse nella mia figa! Ma con una sola spinta mi è entrato nel culo! Non potevo fermarlo! Voglio dire, non che non me lo avrebbe permesso… Non volevo che lo facesse!

Sempre nessuna finezza, solo una scopata grezza e mi è esploso nel culo! Stavamo entrambi sudando molto mentre lui sollevava la bottiglia e la ingoiava.

Mi passò la bottiglia dicendo: “Finiamo questa festa in camera tua!”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *