Condividere la moglie con un cazzo grande.

La moglie scopa un cazzo enorme

Marco ha il desiderio di vedere la moglie scopare con un altro uomo, ma rimane scioccato nel vedere quanto sua moglie ama il grande cazzo dell’uomo che ha scelto e si pente.

Marco ha 40 anni e la sua bellissima moglie Amanda 38. Sono sposati da 12 anni ed hanno due bellissimi bambini. Avevano avuto una bella vita insieme. Marco era un venditore di successo e sua moglie aveva lavorato in un ufficio di una grande azienda.

Avevano tutto, ma c’era una cosa che tormentava Marco da un po’ di tempo.
Marco aveva questo cruccio di voler vedere sua moglie con un altro uomo.
Aveva cercato su internet alcuni siti che parlavano di questo genere di attività.

Fu sorpreso che ci fossero così tanti altri uomini che volevano sperimentare la stessa cosa. Rimase anche scioccato dal fatto che centinaia di altri uomini in realtà l’avevano provato.

Contattò alcuni utenti conosciuti su Cuckold.it per scoprire come fosse stata la loro esperienza.

Sembrava che tutto quello che Marco aveva sentito fosse innocuo. Aveva sentito e letto una serie di storie su quanto fosse eccitante e su come i loro rapporti con i coniugi fossero cambiati in meglio.

La sua domanda era se fosse stato in grado di fare lo stesso degli altri uomini. Poteva davvero andare avanti con un’idea così egoistica? O poteva provare anche a convincere la sua bella moglie? E soprattutto lei avrebbe accettato?

Ci pensò nelle settimane successive. A volte si sentiva in colpa, ma si sentiva anche estremamente eccitato. Era in mezzo ai suoi dubbi, finché un giorno lesse una storia su un signore che aveva condiviso sua moglie.

Questo signore e sua moglie avevano più o meno la stessa età di Marco e sua moglie.

Lo contattò e sentì quanto fosse stata grande l’esperienza. Gli disse che a sua moglie era piaciuta più di quanto lui non avesse mai immaginato. Questo era tutto ciò che Marco doveva sapere. Ora era convinto dell’idea e tutto quello che doveva fare era convincere Amanda.

Amanda era una donna bellissima. Aveva capelli biondi chiari e splendidi occhi azzurri. Il suo metro e settanta e il suo corpo di 54 chili era ancora bello come quello di una ventenne. Gli uomini la guardavano ovunque andasse.

Marco in passato aveva accennato al fatto di volerla vedere con un altro uomo, quindi non fu certo sorpresa quando lui le propose l’idea.
All’inizio non volle nemmeno sentirne parlare, ma lentamente arrivò alla conclusione che Marco non avrebbe lasciato perdere.

Quindi per far felice il marito, gli disse: “Se è questo che vuoi, facciamolo!
Marco aveva un altro problema, più che altro un dubbio, cioè, chi avrebbe potuto scoparsi sua moglie?

Voleva fosse un’estraneo, anche se aveva letto molte storie su amici o colleghi. Non voleva conoscere l’uomo che si sarebbe scopato la moglie mentre lui stava seduto a guardare da perfetto cuckold.

Fu sorpreso di apprendere che molti di questi siti avevano degli annunci personali di uomini disposti a queste cose. Non riuscì a credere di aver trovato quasi 10 uomini nella sua zona che pubblicizzavano l’opportunità di scoparsi la moglie di un altro uomo.

Esaminò intensamente ognuno di loro e poi restrinse il cerchio a due di loro. Il primo era un uomo sposato di 32 anni che cercava un po’ di azione alla sua monotona vita.

Aveva molto di quello che Marco cercava, ma non pensava che sua moglie sarebbe stata così felice di scoparsi un uomo sposato.

L’altro ragazzo Michele aveva 28 anni ed era single. Era molto più tranquillo e timido. Marco ora doveva prendere una decisione. Pochi giorni dopo arrivò alla conclusione che Michele era perfetto.

Gli piaceva l’idea che non fosse un bastardo presuntuoso come molti altri uomini. Pensava che sarebbe stato perfetto per sua moglie e per se stesso. Quindi contattò Michele e organizzò una notte in un motel del posto.

Avevano programmato per il prossimo fine settimana, mentre i bambini erano a casa dei loro nonni. Marco fu molto nervoso nei giorni seguenti.
Amanda l’aveva presa meglio perché non ne parlava molto.
Fu eterno aspettare il venerdì sera, ma finalmente arrivò.

Marco e sua moglie si sedettero nella stanza del motel e decisero ciò che sarebbe stato accettabile e inaccettabile prima che Michele arrivasse.
Dopo un’ora Michele finalmente arrivò. Michele era alto e dinoccolato, alto 1 metro e 80 e pesava sui 70 chili e non era uno stallone o altro.

Non era di bell’aspetto, ma non era neanche brutto. Era proprio quello che voleva Marco, insomma una via di mezzo. Di certo non voleva vedere Amanda innamorarsi di un bel ragazzo.

Michele era tranquillo e timido, proprio come pensava Marco.

Chiacchierarono insieme per circa mezz’ora quando Michele prese l’iniziativa e fece la sua prima mossa con Amanda.
Lentamente le aveva tolto la camicia e i pantaloni mentre Marco stava seduto in un angolo a guardare.

Amanda stava in piedi con solo il reggiseno e le mutandine addosso mentre Michele iniziava a togliersi i vestiti. Michele rimase rapidamente in boxer.
Marco e Amanda guardarono entrambi con grande trepidazione mentre Michele cominciava ad abbassarsi i boxer.

La stanza diventò estremamente silenziosa quando Michele scoprì il suo cazzo dai boxer. Marco e Amanda rimasero scioccati nel vedere le dimensioni del cazzo di Michele. Era molto grande e molto spesso. Doveva essere più di 20 centimetri e fece vergognare il cazzo di Marco.

Il cazzo di Marco non era neanche lontanamente vicino alle dimensioni di quello di Michele. Il cuore di Marco cominciò a battere sempre più forte quando vide il cazzo semi eretto di Michele.

Amanda si tirò all’indietro, si slacciò il reggiseno e lo buttò di lato. Le sue tette erano molto sode e belle di dimensioni. Poi afferrò le sue mutandine e le fece scivolare lentamente sulle sue belle gambe.

Arrossì mentre stava nuda davanti a questo sconosciuto di 28 anni appena.
Michele le disse: “Wow! Sei così bella!” e si diresse verso Amanda. Rapidamente cominciarono ad accarezzarsi e ad abbracciarsi, mentre Marco cominciò ad avere paura in un angolo della stanza.

Non aveva mai avuto intenzione di far scopare Amanda da un ragazzo con un cazzo così grande. Sapeva che se si fosse scopata Michele, avrebbe confrontato il suo cazzo con il suo per il resto della loro vita.

L’orrore di Marco stava per iniziare, mentre Amanda strisciò giù davanti a Michele. Avvolse entrambe le mani intorno alla circonferenza del suo grosso cazzo. Lentamente avvicinò la testa del suo cazzo alla sua bocca, mentre lentamente cominciò a succhiarlo.

Michele si stava gustando il piacere mentre Amanda si lavorava diversi centimetri del suo grosso cazzo in bocca. Succhiò il suo cazzo per bene per diversi minuti e divenne ben presto estremamente duro e grosso.

Michele la sollevò dal pavimento e prese in mano la situazione.
Stese Amanda sul letto mentre spingeva la testa tra le gambe di lei. Cominciò a leccare e a succhiare il clitoride molto gonfio mentre Amanda cominciava a gemere forte.

Lavorò sul suo clitoride per ben 5 minuti. Amanda era già sul punto di venire, mentre il suo lamento cresceva sempre più forte. Marco sapeva che Amanda stava per venire molto forte perché non l’aveva mai sentita gridare in quel modo prima d’ora.

Pochi secondi dopo Amanda lanciò un forte urlo che durò diversi secondi. Sollevò la parte superiore del suo corpo dal letto, mentre afferrava il dorso della testa di Michele con le mani. Gli spinse la testa contro la sua figa mentre iniziava a sborrare su tutta la bocca di Michele.

Il suo orgasmo andò avanti per ben trenta secondi mentre il suo corpo scuoteva incontrollabilmente. Michele si fece strada sopra Amanda.

Mise il suo grosso cazzo contro la sua figa mentre lei si contorceva sul letto.
Marco nel frattempo non ne voleva più sapere e cominciò a gridare: “Per favore, basta! Non voglio che ti scopi mia moglie!

La stanza si congelò rapidamente, mentre Marco pensava di aver fermato questo evento pazzesco.

Poi, pochi secondi dopo, con Michele ancora sopra, Amanda gridò: “Oh’ Dio!” Le sue braccia erano avvolte attorno al corpo di Michele, mentre le sue gambe erano spalancate.

Michele ora aveva la testa del suo grosso cazzo nella figa di Amanda.
Marco gridò: “No! per favore no!” ma non servì a nulla, perché Michele aveva già spinto diversi centimetri del suo cazzo nella figa della sua bella moglie.

Entrambi si comportavano come se lui non ci fosse. Michele cominciò a scopare Amanda con colpi molto più potenti. Il suo corpo si contorceva sul letto mentre lei gemeva: “Oh Mio Dio! Il tuo cazzo è così grande!

Marco si sedette nel suo angolo, impotente, ormai poteva solo guardare.
Era troppo tardi per fermarli, e Michele aveva ormai preso il controllo della sua bella moglie. Michele stava di nuovo portando Amanda sul punto di venire.

Pochi minuti dopo, Amanda urlò: “Oh oh oh scopami!” mentre ebbe un altro potente orgasmo su tutto il grosso cazzo di Michele. Michele si rotolò sulla schiena mentre teneva il suo grosso cazzo inserito nella figa di Amanda.

Lei ora cavalcava furiosamente sopra il suo cazzo e si spingeva verso il basso il più possibile.

La timidezza di Michele era ormai scomparsa mentre grugniva: “Scopami, dolcezza! Voglio che tu vada fino in fondo sul mio cazzo!
Amanda continuò a gemere mentre ora aveva dentro di sé tutti gli ultimi centimetri del cazzo di Michele.

Cavalcò quel cazzo enorme molto forte per qualche minuto fino a quando non gridò di nuovo in un altro orgasmo. Michele mise poi Amanda a quattro zampe. La posizionò in modo che avesse il viso rivolto verso il marito, mentre Michele la montava da dietro.

Cominciò a scopare duramente Amanda da dietro con il suo corpo alto e affusolato. Spinse tutti i 20 e passa centimetri del suo grosso cazzo in profondità nella figa già consumata di Amanda.

Michele scopò Amanda duramente da dietro per ben 10 minuti mentre incitava Amanda… “Ecco, dolcezza scopami! Voglio che tu spinga il tuo bel culo contro il mio grosso cazzo! Più forte! Più forte!”
Amanda cominciò a sborrare di nuovo poco dopo, mentre sbatteva il suo corpo contro quello di Michele.

Urlava guardando verso suo marito: “Scopami! Scopami forte con quel grosso cazzo!” Michele continuò ad affondare il suo cazzo in Amanda.
Pochi secondi dopo Amanda urlò nel suo orgasmo più potente della notte.

Il suo orgasmo continuò a lungo mentre Michele non accennava a rallentare neanche per un secondo. Stava sbattendo il suo cazzo dentro Amanda fino a quando lei non poté più sopportarlo.

Il corpo di Amanda non ne poteva più, e crollò distrutta sul letto. Michele tirò fuori il suo grosso cazzo dalla figa di Amanda e cominciò ad accarezzarlo forte con la mano.

Un minuto dopo iniziò a sborrare su tutta Amanda, mentre la sua sborra sparava in alto in aria e atterrava sulla sua schiena e sul suo splendido culo.

Marco si sentì devastato mentre guardava il corpo esausto di sua moglie consumato sul letto. La sborra di Michele ora scendeva sulle chiappe del suo splendido culo. Amanda impiegò diversi minuti per recuperare le forze mentre cercò di alzarsi ed andare in bagno a pulirsi.

Marco non disse una parola a Michele, che stava lì con il suo cazzo in stato di semi erezione. Michele voleva scopare Amanda un’altra volta prima di andarsene. Amanda uscì dal bagno pochi minuti dopo.

Disse a Michele: “È stato meraviglioso! Non posso credere che tu sia riuscito a scoparmi con un cazzo così grande! Mi sono sentita così bene!

Amanda si avvicinò di nuovo al grosso cazzo di Michele. Voleva il cazzo di Michele più che mai, mentre andava verso di lui. Poi si avvicinò con la mano e cominciò a massaggiare il suo grosso cazzo fino a quando non ebbe un’altra perfetta erezione.

Lei con il suo cazzo ancora nella sua mano lo portò al letto.
Poi si posò su un fianco del letto e mise il suo culo penzolante sul lato del letto. Michele spinse il suo grosso cazzo di nuovo in Amanda.

Lei amava il modo in cui Michele era in grado di scoparla con tutta la lunghezza del suo cazzo. Speronò il suo cazzo duro dentro di lei per diversi minuti mentre Amanda cominciò a gridare: “Scopami Michele! Voglio che tu mi scopi forte con quel grosso cazzo!

Marco era sbalordito dal modo in cui sua moglie si comportava. Non riusciva a credere che lei si comportasse come una puttana per il grosso cazzo di Michele. Amanda gridò in un altro potente orgasmo poco tempo dopo.

Michele continuò a sbattere la figa di Amanda con il suo uccello per diversi minuti da dietro. Finalmente tirò fuori il suo grosso arnese dalla sua figa pochi minuti dopo e girò il suo corpo sulla schiena. Afferrò ciascuna delle sue gambe e le tenne ben distanziate e in alto nell’aria.

Spinse il suo cazzo di nuovo dentro di lei e cominciò a scoparla di nuovo con forza. Amanda si contorceva sul letto in uno stato di totale stordimento. Michele la fece di nuovo avvicinare ad un altro orgasmo mentre Marco la guardava sconsolato dall’angolo della stanza.

Riusciva a malapena a guardare mentre la sua adorabile moglie stava per sperimentare l’orgasmo più potente della sua vita. La stanza divenne silenziosa per circa trenta secondi, quando ad Amanda uscì l’urlo più forte che avesse mai fatto.

Lei praticamente svenne mentre il suo orgasmo continuava, mentre Michele continuava ad infilarle il suo cazzo. Alla fine gridò: “Non ce la faccio più!

Michele le diede diverse altre spinte e poi finalmente lo tirò fuori. Amanda scivolò giù dal letto e si inginocchiò davanti a lui mentre il suo grosso cazzo duro era a pochi centimetri dal suo viso.

Cominciò ad accarezzarlo mentre il suo corpo cominciò a tremare. Ci vollero solo pochi minuti e Amanda portò Michele sull’orlo della sborrata. Amanda poi, con sorpresa di tutti, inserì il grosso cazzo di Michele nella sua bocca affamata.

Succhiò forte il cazzo di Michele per quasi un minuto quando Michele cominciò a grugnire: “Sto per sborrare!” Marco sperò che Amanda fosse abbastanza intelligente da tirare fuori il cazzo dalla sua bocca prima che esplodesse, ma non era quello che aveva in mente.

Diede al cazzo di Michele diversi colpi forti con la mano mentre lo succhiava sulla cappella. Michele emise un forte grugnito mentre pochi secondi dopo il suo cazzo esplose nella bocca di Amanda.

Amanda tenne le labbra ben strette intorno alla cappella fino all’ultima goccia di sperma sparata fuori dal cazzo di Michele.

Finalmente lo tirò fuori dalla bocca qualche minuto dopo, mentre lo sperma di Michele le usciva da ogni lato della bocca.

Michele si lasciò cadere esausto sul letto, insieme ad Amanda.
Se ne andò poco dopo lasciando Amanda al marito. La figa di Amanda era spalancata, rossa e dolorante.

Marco era scioccato dalla decisione che aveva preso ma non poteva tornare indietro. Ma non sapeva ancora che quello era solo il primo di altri shock.

Infatti Marco ebbe un tuffo al cuore quando Amanda gli disse che avrebbe invitato Michele a casa loro la notte successiva.

Aveva deciso che voleva scoparsi Michele nella loro camera da letto.

La notte successiva Michele venne da loro verso le sette. Amanda era stata tutto il giorno con la figa molto bagnata, perché voleva più che mai il grosso cazzo di Michele dentro di sé.

Amanda indossò uno dei suoi completi intimi sexy. Le copriva a malapena le tette e il dietro mostrava quasi tutto il culo.

Quando arrivò, Amanda lo incontrò alla porta in lingerie. Michele era così eccitato che non vedeva l’ora di scopare di nuovo con Amanda.

Amanda non perse tempo, portò subito Michele nella camera da letto di lei e Marco. Marco non voleva più vedere e saperne, quindi decise di aspettare in salotto.

Michele spogliò Amanda in un secondo, mentre Amanda spogliava lui e gli si gettava addosso, cominciando a succhiargli il suo enorme cazzo duro.

Dopo pochi minuti Amanda alzò lo sguardo verso Michele e disse: “Voglio che mi scopi con il tuo splendido cazzo!” Michele posò rapidamente Amanda sul letto e mise il suo cazzo dentro di lei.

La scopò per bene per diversi minuti mentre Amanda raggiungeva il suo primo potente orgasmo della notte. Il suo corpo era spasmodico mentre Michele continuava a scoparla forte.

Marco dal soggiorno, ascoltando i gemiti dei due al piano di sopra, si stava chiedendo perché avesse fatto quella richiesta alla moglie e si pentì amaramente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *